Torna all'elenco articoli

Lo smart working è arrivato. Un hashtag per raccontarlo

20/04/2016News

A pochi mesi dall’approvazione in Parlamento di un disegno di legge sullo smart working, il cosiddetto “lavoro intelligente” sembra essere ancora un tema più diffuso che conosciuto.

Da questa considerazione è nata l’idea di un progetto per acquisire maggiore consapevolezza sull’argomento.

Nelle settimane precedenti all’inizio del Fuorisalone, Wingage – member of GSO Company ha lanciato un hashtag e una domanda: #whereismydesk.
In tantissimi hanno preso parte all’iniziativa, condividendo sui social network la propria postazione di lavoro.

La campagna si è conclusa con una tavola rotonda sullo smart working nella cornice della Milano Design Week: esponenti di alcune grandi aziende hanno portato nei nostri uffici la loro esperienza. Parliamo di nomi come Barilla, Coca-Cola HBC, Intesa Sanpaolo, Microsoft Italia e Sorgenia, con politiche di lavoro agile già attive.

È stato un pomeriggio ricco di spunti e contributi, che ci hanno permesso di raccogliere riflessioni importanti. Prima fra tutte, la considerazione che smart working va ben oltre la possibilità di lavorare da remoto; implica un approccio multidisciplinare, basato su fiducia e trasparenza, in cui la cultura manageriale e le Risorse Umane giocano un ruolo strategico. Così come la costruzione di spazi di lavoro confortevoli, ma al tempo stesso funzionali alle attività, sono fondamentali per favorire la collaborazione e il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Questi e molti altri i temi emersi durante la giornata. Per approfondirli vi rimandiamo al racconto su Storify, dove potrete ripercorrere tutte le fasi del progetto, dal primo tweet al reportage del dibattito avvenuto intorno al Community Table di Lago.

Qui trovate invece un interessante articolo pubblicato sulla 27esima ora del Corriere della Sera, in cui si parla dell’iniziativa.